Settore Mobilità e aziende di trasporto

Oltre 5.120 automobili, 2.508 motorini, 102 bus Atac, 256 bus turistici, 596 auto commerciali, 55 biciclette. Questi i numeri dei mezzi pubblici e privati che il 10 luglio hanno attraversato via Cavour (altezza piazza dell’Esquilino) dalle 8 alle 19. Numeri che aumentano in maniera esponenziale se considerati nell’arco di una settimana. Dal 26 giugno al 3 luglio, ad esempio, su via Cavour (altezza via dei Serpenti) sono passati 45.667 mezzi, di cui 23.883 macchine private, 13.602 motorini, 225 bus Atac, 770 bus turistici, 3.242 auto commerciale, 213 bici. Con un’emissione totale di Co2 superiore a 6.200 Kg/Km.

Questi alcuni dei dati raccolti dalla Uil di Roma e del Lazio nell’arco di due settimane di monitoraggio e verifica della viabilità e del suo impatto ambientale in una delle zone più trafficate della Capitale. Dati monitorati dal 26 giugno al 12 luglio in specifiche fasce orarie. “Orari condizionati a volte – specifica il segretario generale all’Ambiente della Uil regionale, Giuliano Sciotti – da manifestazioni, cortei o temporanee deviazioni della viabilità. Nonostante però in alcune giornate il monitoraggio sia stato effettuato soltanto durante le ore mattutine, il numero dei mezzi è particolarmente elevato e, di conseguenza, anche l’emissione dei gas di scarico”.

Nelle due settimane considerate, infatti, l’emissione totale di Co2 è stato pari a 12.450,239 Kg/Km, di cui 7906,149 Kg/Km dalle automobili, 2187,944 Kg/Km dai motorini, 41,883 Kg/Km dai mezzi Atac, 98,86 Kg/Km dai bus turistici, 1031,571 dalle auto commerciali e 1183,827 dalle auto di servizio pubblico.

“Cifre preoccupanti – commenta il segretario generale della Uil di Roma e del Lazio, Pierpaolo Bombardieri – che hanno un impatto devastante sulla nostra vita quotidiana e sull’ambiente. Come ribadito recentemente dalla FIMP (federazione italiana medici pediatri), il numero degli under 14 che soffre di qualche forma di allergia è più che raddoppiato negli ultimi dieci anni e  inquinamento ambientale ed esposizione al fumo fin dalla gravidanza vengono annoverate tra le cause principali di tale aumento”.

Secondo la FIMP, infatti, pur non essendoci una conferma scientifica della correlazione tra smog e insorgere delle patologie allergiche o respiratorie, è certo però che l’inquinamento atmosferico aumenta la sensibilità nei soggetti già predisposti e, inoltre, nei periodi in cui il livello delle polveri sottili è particolarmente elevato, si registrano più accessi al pronto soccorso per disturbi respiratori.

“La pedonalizzazione di via dei Fori Imperiali e la ridotta viabilità sulle strade limitrofe dovrebbero portare ad una diminuzione del traffico in zona e, di conseguenza, dell’inquinamento ambientale prodotto – dichiara il segretario generale della Uil di Roma e del Lazio, Pierpaolo Bombardieri - Chiediamo al sindaco Marino, di cui apprezziamo il tempestivo intervento, un confronto con le confederazioni sindacali sulla stesura di un piano della mobilità che abbracci l’intera città e non soltanto il centro storico. Confronto che vorremmo fosse esteso anche alla questione del costo dei parcheggi sulle strisce blu, che non può penalizzare residenti e lavoratori”.

Mercoledì, 28 Novembre 2012 00:00

Sciopero Metropolitane del 28 Novembre 2012

Dalle 8.00 presidi presso i cantieri delle Metropolitane linee B1 e C
Piazza Annibaliano
Conca d'Oro
Centocelle
San Giovanni

Info mobilità e aziende di trasporto

Responsabile FELICE ALFONSI
tel. 06.481661 - fax 06.4827250

Email f.alfonsi@uillazio.it

Le ultime news

 

Servizi

Iscriviti alla newsletter

uil-web-tv
La Web TV della UIL Nazionale.
Politica, Attualità e Cultura.

Entra