Settore Energia e Green Economy
Lunedì, 24 Febbraio 2014 16:07

Green Economy modello di sviluppo economico

La Green Economy è un modello di sviluppo economico. Un modello però che abbia nel suo attuarsi consapevolezza delle sue ripercussioni sull'ambiente e considerazione delle strategie da applicare per instaurarvi un rapporto più equilibrato, più sostenibile.
La Green Economy nasce infatti sull'onda dei primi studi sui mutamenti climatici e sulle analisi dello sfruttamento delle risorse rinnovabili che che negli ultimi anni propongono un consumo annuo mondiale superiore alle capacità del pianeta stesso di rinnovarsi intaccando inevitabilmente le scorte disponibili. Imputando questi fattori al processo produttivo (in tutte le sue fasi) la green economi pone come assunto un necessario cambio di rotta come alternativa al collasso ambientale.

Dibattito - Seminario
Città dell'Altra Economia – Roma
Largo Dino Frisullo, 00153 Roma

Venerdì 28 Giugno 2013 - Ore 16:00

In concomitanza con la Settimana Europea dell'Energia Sostenibile, la UIL di Roma e del Lazio e l’Associazione Culturale Cepri con la collaborazione delle sedi UIL delle Province di Rieti, Latina e Viterbo hanno organizzato una serie di conferenze sul tema della sostenibilità energetica e ambientale per il rilancio dello sviluppo economico del territorio laziale Roma 15-16 aprile “United for a sustanaible future, united for our future” Viterbo 13 aprile “Promuovere lo sviluppo sul territorio delle energie rinnovabili” In collaborazione con CIRDER e Università della Tuscia Rieti 9 aprile “Dall’acqua l’energia pulita. L’energia è la vita” Latina 12 aprile “Gestione dei rifiuti ed energie rinnovabili”

Giovedì, 12 Giugno 2008 00:00

II° Mostra Conferenza ENERGIE RINNOVABILI

II° Mostra Conferenza ENERGIE RINNOVABILI


Vai alla galleria fotografica

Iniziativa Repubblica Centro Africa Missione "Progetto Polimbulatorio Bangui"

La UIL di Roma e del Lazio organizza, in collaborazione con la Taurus Progetto Sole Energie Rinnovabili, i seguenti corsi:

  • Corso per progettisti di Impianti Fotovoltaici
  • Corso per installatori di Impianti Solari

Tale iniziativa ha il doppio fine di finanziare il progetto di costruzione di un impianto di energia derivante dall'utilizzo dei pannelli solari per una produzione di 6KW di potenza elettrica nella missione di Maputo, Bangui e di costituire un momento di formazione qualificante per creare lavoro.

I corsi, della durata di cinque giorni, si terranno nella sede di Via Cavour 108.
La formazione comincerà con il corso per progettisti di impianti fotovoltaici, probabilmente nella seconda settimana di Giugno. La quota di partecipazione è di 300 euro.
Richiediamo la conferma di partecipazione entro il 28 di Maggio al fine di una ottimale organizzazione dei lavori.

Per l'Iniziativa Repubblica Centro Africa Missione "Progetto Polimbulatorio Bangui"

Vi indichiamo di seguito il conto corrente sul quale versare il vostro contributo per la realizzazione dell'iniziativa benefica:

UIL DI Roma e del Lazio
Conto corrente 950
Unipol Banca
Agenzia 3407/11/2006
ABI 3127 CAB 03201

Precisiamo che il costo dell'opera in base al progetto sviluppato gratuitamente da Mia Energia ammonta circa 60mila Euro.

Vi ringraziamo fin d'ora per tutto l'interessamento che vorrete rivolgere a questa importante iniziativa umanitaria volta a realizzare un impianto fotovoltaico per la produzione di energia con annesso sistema di accumulo per il presidio sanitario della missione di Bangui' nella Repubblica Centro Africano dei Padri Apostoli di Gesù Crocifisso.

Per informazioni rivolgersi a:

Giuliano Sciotti - Segreterario Regionale
UIL di Roma e del Lazio
Via Cavour, 108 - 00184 Roma
Tel: 06.48166308
Cell: 347.4818919
Contatto Mail e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ing Enzo Stella
Cell: 335.6320889
Contatto Mail e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Mercoledì, 20 Aprile 2005 07:03

Speciale petizione energia solare

Speciale petizione energia solare

Vi segnaliamo questa petizione on-line per l’energia solare

PETIZIONE ONLINE PER L'ENERGIA SOLARE

Dal 27 aprile 2005 è online una petizione a favore dell'energia solare per chiedere l'attuazione del 'Conto Energia' a favore del solare in Italia. In pochi giorni oltre 2600 persone l'hanno sottoscritta online. Tutti possono aderire e sostenere l'iniziativa della petizione online inserendo un banner sul proprio sito o anche il modulo della petizione. Grazie al 'Conto Energia' qualsiasi proprietario di terre o edifici potrà produrre energia dai pannelli solari, energia che potrà rivendere alle società elettriche.

 Visita il sito

COSA E' IL CONTO ENERGIA?

Il 'Conto Energia' è già una realtà in Germania dove sono installati oltre 700MW di pannelli solari fotovoltaici, l'equivalente di una centrale nucleare. In Italia soltanto 5 MW. La causa di questo paradosso è di natura normativa. In Germania ogni impresa e cittadino ottengono in cambio dell'energia prodotta dai pannelli solari una tariffa d'acquisto elevata, garantita per 20 anni. In Italia il Dlgs 387 del 2003 ha istituito un sistema analogo detto 'Conto Energia' cui doveva seguire entro un anno la determinazione delle tariffe tramite decreto di attuazione... mai realizzato. Ancora oggi è tutto bloccato.

 Visita il sito

M'illumino di Meno - 16 Febbraio 2005. Prima giornata del risparmio energetico.
Le Regole d'Oro che Aiutano al Risparmio Energetico

Con la messa in vigore dell'accordo di Kyoto si apre un nuovo scenario.

Ecco quale può essere il nostro contributo :

  1. Spegnere le luci quando non servono
  2. Spegnere e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici
  3. Sbrinare sovente il frigorifero; pulire spesso la serpentina, perché la polvere riduce la sua efficienza e tenerla a una certa distanza dal muro in modo che possa circolare l'aria
  4. Mettere il coperchio sulle pentole quando si porta l'acqua a ebollizione; evitare che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola perché di lato non scalda; far bollire al minimo, tanto la temperatura di ebollizione non cambia
  5. Abbassare i termosifoni e non aprire le finestre se si ha troppo caldo
  6. Ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lascia passare aria
  7. Utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne
  8. Non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni
  9. Inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni

Se Sostituisci gli impianti poco efficienti con impianti più efficienti

  1. Lampade ad alta efficienza: a parità di potenza consumano 1/6 delle lampade normali; ovvero ce ne vogliono 6 per consumare come 1 lampada normale
  2. Elettrodomestici di classe A o superiore
  3. Apparecchi elettronici ad alta efficienza scaldabagni a gas senza accumuli
  4. Termovalvole da applicare ai termosifoni per programmarne l'accensione in relazione alle esigenze (perché tenerli accesi tutto il giorno nelle camere da letto o nei salotti che non si usano?) e per regolarne automaticamente la temperatura (perché continuare a tenerli accesi quando si sono raggiunti i gradi desiderati?)
  5. Caldaie a condensazione

Sottoprogramma rivolto alle Regioni e alle Province autonome del Programma "SolareTermico" (.pdf - 357) di cui al Decreto del Ministero Ambiente 24 luglio 2002 Approvazione bando relativo alla concessione e l'erogazione dei contributi per la realizzazione

Info energia

Responsabile Giuliano Sciotti
tel. 06.481661 - fax 06.4827250

g.sciotti@uillazio.it 

Documenti

Le ultime news

 

Servizi

Iscriviti alla newsletter

uil-web-tv
La Web TV della UIL Nazionale.
Politica, Attualità e Cultura.

Entra